SOS mani screpolate: come rimediare ai danni causati da igienizzanti e freddo

SOS mani screpolate: come rimediare ai danni causati da igienizzanti e freddo

Creme specifiche e accorgimenti da seguire

L’uso regolare di detergenti e disinfettanti è un presidio importantissimo per la nostra salute, soprattutto durante un’emergenza sanitaria come quella che stiamo vivendo. D’altra parte però contribuisce in modo determinante alla perdita del film lipidico che protegge l’epidermide da secchezza, irritazione e screpolature. Tanti i fattori che minano la salute della nostra pelle, in particolare di quella delle mani, continuamente sottoposte all’azione igienizzante dei diversi gel a base alcolica, saponi, spray e prodotti che ci aiutano a difenderci dalla diffusione del coronavirus. Essendo la parte del corpo più esposta agli agenti esterni, le nostre mani subiscono inoltre gli effetti del freddo della stagione invernale, degli sbalzi termici e dell’inquinamento atmosferico.

Queste condizioni non vanno sottovalutate in quanto possono causare anche l’aggravamento di patologie cutanee preesistenti, ad esempio gli eczemi.

È quindi fondamentale in questo periodo prenderci cura delle nostre mani in modo ancor più attento. Le soluzioni per prevenire o curare i danni dovuti al freddo e agli igienizzanti, ripristinando la barriera protettiva dell’epidermide e restituendo morbidezza ed elasticità alla pelle, sono svariate. Oltre a proteggere, un trattamento ideale deve nutrire, idratare ed, eventualmente, esercitare un’azione anti-age. Come le creme per il viso, infatti, anche quelle per le mani sono prodotti “must have” per la beauty routine, non solo d’inverno o in condizioni avverse.

Un consiglio per orientarsi nella scelta dei prodotti più adatti è quello di usare tipologie diverse di creme mani in base al momento della giornata in cui vengono applicate: ad esempio preferire per il giorno una crema idratante e di facile assorbimento, onde evitare l’effetto unto, e per la sera un impacco più consistente e nutriente da lasciar agire preferibilmente tutta la notte, se necessario indossando dei guanti in cotone.

È bene privilegiare prodotti realizzati con estratti di piante ed erbe, come ad esempio olio di mandorle, di olive o di argan, aloe vera, calendula, camomilla, burro di karitè, avena…

Per dare sollievo alle mani screpolate in modo efficace e senza spendere una fortuna, Lady Venezia propone alcune linee di creme - in vaso o in tubo - che sfruttano appunto le potenti proprietà emollienti, lenitive e nutritive di questi ingredienti naturali. 

Sapevi che… Lo scrub è importante quanto la crema

Applicare la crema mani è un gesto di bellezza indispensabile, che va accompagnato dall’utilizzo – anche quotidiano - di un esfoliante delicato, fondamentale per mantenere la pelle levigata. Anche se può sembrare paradossale, lo scrub aiuta infatti a prevenire ruvidità, secchezza o irritazione, attivando il rinnovamento cellulare e fortificando la pelle.

Bisogna sempre asciugare la mani dopo il lavaggio

Prima di applicare la crema è bene detergere le mani, a patto però di asciugarle accuratamente. La pelle infatti, se rimane umida, è più esposta al rischio di secchezza e sensibilizzazione: l’acqua in questo caso non ha un effetto idratante ma, al contrario, può sortire il risultato opposto. Inoltre con le mani bagnate il trasferimento di germi e batteri è 500 volte più rapido che con le mani asciutte!

share :
Nuovi post
translation missing: it.general.search.loading